⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔⛔

𝗤𝘂𝗶𝗻𝘁𝗶𝗹𝗶𝗼𝗹𝗼, 𝗵𝗮𝗻𝗻𝗼 𝗳𝗮𝘁𝘁𝗼 𝗮𝗱𝗲𝘀𝘀𝗼 𝗰𝗶𝗼̀ 𝗰𝗵𝗲 𝗮𝘃𝗿𝗲𝗯𝗯𝗲𝗿𝗼 𝗽𝗼𝘁𝘂𝘁𝗼 𝗳𝗮𝗿𝗲 𝗱𝗮 𝗱𝘂𝗲 𝗮𝗻𝗻𝗶.

𝗣𝗲𝗿𝗰𝗵𝗲̀?

𝗩𝗲 𝗹𝗼 𝘀𝗽𝗶𝗲𝗴𝗵𝗶𝗮𝗺𝗼 𝗻𝗼𝗶.

🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘🆘

La Giunta Regionale del Lazio approva un finanziamento pari ad € 750.000,00 per i lavori di rispristino della Strada di Quintiliolo, chiusa da ben due anni.

Il finanziamento andrà alla Città Metropolitana di Roma che lo utilizzerà per il fine definito in delibera, ai sensi del protocollo d'intesa sottoscritto con il Comune di Tivoli. Si ricorda che il percorso protocollare è stato avviato fin dal 2021 dall'allora Delegato Metropolitano Carlo Caldironi.

Valutazioni e Riflessioni:

1) se tutto andrà bene la strada verrà riaperta il prossimo anno, atteso che i tempi procedurali sono lunghi. Quindi a Tivoli si batterà un record: mantenere chiusa una strada importante per i residenti e per i devoti (collegamento con il santuario) per ben TRE anni, e di questo si deve ringraziare ovviamente l'Amministrazione Proietti, ma non solo lui come si noterà in seguito;

2) Cio' che è stato fatto dal dicembre 2021 ad oggi a livello regionale non è stato volutamente fatto nel periodo precedente, perchè"la Regione non è un Bancomat" (tra virgolette parole riferite da Proietti in un Consiglio Comunale riportando la risposta ottenuta da un insigne rappresentante dell'Istituzione Regionale in merito alla vicenda Scuola del Gesù);

3) In data 18 giugno 2021 il Comitato per la Riapertura della Strada di Quintiliolo inviò richiesta alla Regione Lazio, Presidenza del Consiglio Regionale, Assessorato Regionale ai LLPP e Direzione Regionale LLPP, oltre all'ASTRAL, di intervenire al fine di consentire la riapertura della Strada di Quintiliolo.

La richiesta fu inviata anche al Sindaco di Tivoli e al Presidente del Consiglio Comunale di Tivoli, il tutto tramite Posta Certificata. Nessuna risposta Istituzionale ci giunse, tranne qualche pacca sulla spalla e un paio di sorrisi di circostanza. Solo l'ASTRAL, che è l'Ente Regionale di riferimento, ci rispose sostenendo che: "La strada segnalata non è di competenza di ASTRAL SpA", suggerendo di rivolgersi alla Città Metropolitana;

4) Il 5 giugno 2021 abbiamo lanciato una Petizione on line denunciando i fatti, le non scelte di Proietti e chiedendo alle Istituzioni locali di intervenire anche tramite un rapporto diretto con la Regione Lazio per ottenere i finanziamenti necessari. La petizione, ad oggi, è stata sottoscritta da circa 600 persone. Ovviamente nessuna risposta nel merito è giunta, tranne quelle conosciute a partire dal dicembre del 2021 e tutti ne conosciamo i motivi;

5) Il Comitato per la Riapertura della Strada di Quintiliolo ha presentato all'Amministrazione Comunale una specifica richiesta di accesso agli Atti che è stata autorizzata dopo circa 7 mesi dalla richiesta con consegna di documentazione parziale;

6) Evidentemente l'accelerazione dei "rapporti istituzionali" tra Comune e Regione è stata determinata dal recente accordo tra Proietti e il PD in relazione alle elezioni, indirette, per la ricomposizione del Consiglio della Città Metropolitana (avvenuto a Dicembre 2021) che hanno portato all'elezione, indiretta, della Capogruppo DEM nel Consiglio Comunale di Tivoli nello stesso Consiglio Metropolitano con l'acquisizione di una Delega Operativa. Si rammenta che la Capogruppo DEM è parte della "corrente di pensiero" che fa riferimento all'attuale Presidente del Consiglio Regionale del Lazio. Proietti ha dichiarato in Consiglio Comunale di essere stato il primo firmatario della candidatura della Capogruppo DEM e che, insieme a lui, l'hanno votata alcuni Consiglieri che fanno parte della sua Amministrazione a cui, fino ad allora, il PD e la Capogruppo DEM avevano fatto una agguerrita opposizione arrivando a chiedere persino le sue dimissioni in Consiglio e attraverso manifesti Pubblici. Da quella data il PD a Tivoli è scomparso dai radar dell'Opposizione;

7) La Città Metropolitana è stata governata fino al mese di novembre del 2021 dal M5S e il PD era all'opposizione. Da dicembre 2021 la Città Metropolitana è guidata dal PD; anche questo va acquisito nell'analisi del periodo che per due anni ha privato i Tiburtini della possibilità di utilizzare la Strada di Quintiliolo.

Alla fine della Pantomima i soliti noti si ringraziano tra loro mentre, per i loro giochetti di potere, i Cittadini di Tivoli hanno subito un danno evidente che dura da due anni e che, presumibilmente, non si risolverà prima del 2023.

Ciò che la Regione ha deliberato il 30 maggio del 2022 poteva essere deliberato anche prima (come richiesto ufficialemnte dal Comitato per la Riapertura della Strada di Quintiliolo), non è stato fatto semplicemente perchè, all'epoca, il PD non aveva interesse a risolvere una "grana di Proietti".

Ora, il Patto Metropolitano ha risolto l'antica diatriba e Proietti e il PD navigano insieme con vele rabberciate alla meno peggio. Adesso i Cittadini sanno chi devono ringraziare per aver subito il danno della chiusura prolungata della Strada di Quintiliolo.

Qui il testo della Petizione del 5 giugno 2021:

https://www.change.org/.../sindaco-comune-di-tivoli...