Chiediamo l'esclusione di Urbano Barberini dalla Graduatoria

POLIS Tivoli NEWS #PolisUp

Nella seduta del Consiglio Comunale del 22 dicembre 2020 Proietti e la sua Maggioranza hanno difeso a spada tratta la futura nomina di Urbano Barberini a Direttore Artistico sulla base dei riscontri connessi con la specifica procedura di evidenza pubblica conclusasi a gennaio dello stesso anno.

Ad oggi Proietti non ha ancora firmato il relativo contratto.

In Aula Manuela Chioccia e Alessandro Fontana hanno presentato una Mozione per chiedere al Sindaco la revoca della specifica Determinazione Dirigenziale e l'estromissione di Barberini dalla graduatoria finale ai sensi del D.Lgs 39/13 .

In effetti anche il D. Lgs 165/01 definisce l'incarico a Barberini come DIRIGENZIALE e, quindi, per gli effetti del D.Lgs 39/13, del tutto inconferibile.

POLIS Tivoli, supportata da precisi pareri legali anche illustri, ritiene che l'incarico a Barberini sia inconferibile ai sensi di legge e che il Sindaco avrebbe potuto, sempre sulla base della Legge, chiedere al Dirigente ( Vedi specifica Sentenza del Consiglio di Stato 4778/13 ) di revocare la specifica Determinazione di cui trattasi perchè basata sul possibile mancato rispetto dei presupposti di conferibilità.

La stessa Commissione valutatrice aveva chiesto all'Amministrazione di esprimersi al riguardo, atteso che proprio Urbano Barberini aveva dichiarato di aver ricoperto l'incarico di Assessore presso il Comune di Tivoli fino a SEI mesi prima della pubblicazione del Bando, così come richiesto dalla legge vigente.

Riteniamo altresì che la stessa Commissione avrebbe dovuto entrare nel merito della questione, ma ha preferito non farlo rinviando il tutto alla stessa Amministrazione.

Proietti e la sua Giunta MAI hanno ufficialmente trattato il tema limitandosi a recepire passivamente, celandosi dietro una presunta autonomia funzionale della stessa Commissione e della Dirigenza dell'Ente, la Graduatoria finale che colloca Barberini al primo posto.

Sulla base della Legge e delle Norme richiamate, POLIS Tivoli ritiene altresì giustificata l'estromissione di Urbano Barberini dalla stessa Graduatoria. Allora una domanda è d'obbligo:

Perchè Proietti e la sua Maggioranza difendono a spada tratta Barberini?

La TRASPARENZA Amministrativa è basata sul RISPETTO della LEGGE.